L'iniziativa

No Billag significa la fine del servizio pubblico

L'iniziativa chiede le seguenti modifiche alla Costituzione Federale:

Art. 93 Radiotelevisione
1 La legislazione sulla radiotelevisione nonché su altre forme di telediffusione pubblica di produzioni e informazioni compete alla Confederazione.

2 La radio e la televisione contribuiscono all'istruzione e allo sviluppo culturale, alla libera formazione delle opinioni e all'intrattenimento. Considerano le particolarità del Paese e i bisogni dei Cantoni. Presentano gli avvenimenti in modo corretto e riflettono adeguatamente la pluralità delle opinioni.
2 La Confederazione mette periodicamente all’asta concessioni per la radio e la televisione.

3 L'indipendenza della radio e della televisione nonché l'autonomia nella concezione dei programmi sono garantite.

4 Devono essere considerati la situazione e i compiti di altri mezzi di comunicazione sociale, soprattutto della stampa.
4 La Confederazione non sovvenziona alcuna emittente radiofonica o televisivaPuò remunerare la diffusione di comunicazioni ufficiali urgenti.

5 I ricorsi in materia di programmi possono essere deferiti a un'autorità indipendente di ricorso.
5 La Confederazione o terzi da essa incaricati non possono riscuotere canoni.

6 In tempo di pace la Confederazione non gestisce emittenti radiofoniche e televisive proprie.
 
 
 

Articoli, comunicati e News


L'iniziativa

Il commento del giorno

Rassegna stampa servizio pubblico

Argomentari servizio pubblico

Studi, rapporti e saggi