DETTAGLIO

Il pubblico è il nuovo volto della RSI

Martedì, 06 Giugno 2017

La RSI lancia il suo nuovo slogan “la tua storia” e sono gli spettatori e gli ascoltatori i suoi testimonal.

Nuovi annunci, nuove sigle, nuovo slogan. È una nuova RSI quella che si è rivolta al pubblico questo lunedì 5 giugno, quando alle sette di mattina gli spettatori e gli ascoltatori si sono sintonizzati sui programmi della Radiotelevisione Svizzera di lingua italiana.

È stata lanciata la nuova immagine d’antenna. La RSI non è più “parte del tuo mondo”, ma è “la tua storia”. Il nuovo slogan vuole valorizzare l’importanza della relazione fra la radiotelevisione e il suo pubblico e la sua lunga storia nel contesto svizzero e regionale.

La CORSI ha sempre creduto fermamente nella centralità del pubblico per la radiotelevisione. Da quasi 90 anni la radiotelevisione racconta i grandi avvenimenti e la vita quotidiana della Svizzera italiana e dei suoi abitanti. Con il suo sostegno al Totem RSI, il sistema interattivo per navigare negli archivi della radiotelevisione, la CORSI ha cercato costantemente di mettere in contatto il pubblico con questa storia. “Da anni la CORSI propone nei suoi eventi contenuti d’archivio della RSI, – ha commentato Francesca Gemnetti, segretaria generale - raccogliendo un notevole successo presso il pubblico. Possiamo, quindi, solo rallegrarci che il ruolo della RSI nella storia della Svizzera italiana sia valorizzato ulteriormente.”

La precedente immagine d’antenna aveva ormai cinque anni e, in un contesto che si muove sempre più in fretta, era diventata una necessità sempre più sentita quella di rinnovare il volto della RSI. “Lo facciamo adesso – ha raccontato Milena Folletti, responsabile del dipartimento Programmi e Immagine – perché proprio ora abbiamo davanti sfide essenziali: da una parte l’evoluzione vertiginosa dell’universo dei mass-media, a livello locale e globale; dall’altra la messa in discussione del concetto stesso di servizio pubblico. Questa configurazione difficile ma stimolante richiede una risposta visibile, e la nuova identità visiva è un segnale chiaro in questa direzione”.

E la nuova identità della RSI ha il volto del suo pubblico, persone reali, perché la radiotelevisione è fatta dai suoi spettatori e ascoltatori. “La scelta di fondo che ha ispirato la nuova segnaletica visiva delle reti RSI – ha riassunto il direttore Maurizio Canetta – vede al centro dei nostri interessi e della nostra offerta le persone, le loro individualità, le loro aspirazioni, le loro storie”. La nuova immagine vuole sottolineare come sia necessario per la radiotelevisione di porsi con semplicità al servizio di quel pubblico che, in fin dei conti, in quanto principale finanziatore, è di fatto il proprietario della RSI.

“RSI, la tua storia” non è solo uno sguardo al passato, agli eventi che hanno segnato la Svizzera italiana. È soprattutto un apertura al presente e uno slancio verso il futuro per continuare a condividere insieme al pubblico la nostra storia.

Testo: CORSI